DOVE STIAMO ANDANDO ?

DOVE STIAMO ANDANDO ?

Ciò di cui occorre tenere conto è il fatto che la realtà che ci circonda non è più quella del nostro passato.

E’ una realtà che sta assumendo una nuova struttura e una nuova forma.

La nuova struttura poggia le sue fondamenta sui costrutti di Valori Universali, quali l’Empatia, l’Ispirazione Superiore, la Creatività, la Partecipazione, l’Apertura del cuore e della mente.

Quest’ultima non è più relegata entro il limiti dell’Ego immaturo, che legge la realtà esterna come separata da sé.

L’uomo nuovo legge la realtà con l’intelligenza del cuore e la decodifica con le intuizioni della Mente Superiore.

La ragione diventa uno strumento dell’intuizione per connettere, riconoscere e stabilire nuove regole e nuovi schemi, allineati con la consapevolezza della nuova coscienza planetaria.

La ragione diventa non più l’artefice dell’Io, ma lo strumento al servizio del Sè.

Le nuove sementi stanno producendo le nuove radici del Vero Sapere, che trasmuta il focus della conoscenza relativa e relativizzante.

Gli assiomi transitori e relativi saranno sostituiti con gli Assiomi Assoluti della Verità, quindi di ciò che è, superando ogni tempo e spazio circoscritto e relativo.

E’ in atto una rivoluzione culturale, sociale e individuale come mai in precedenza sul pianeta Terra.

Una nuova razza umana troverà il suo insediamento nella nuova realtà.

La nuova realtà assumerà, per gradi, delle nuove e pionieristiche forme di organizzazione sociale, culturale, politica ed economica.

Tutto è pronto affinchè le nuove sementi producano i loro frutti.

Anime evolute, in linea con la coscienza della quinta dimensione, sono già all’opera. Ognuno secondo le proprie competenze, conoscenze e talenti.

Altre ancora si stanno incarnando e altre ancora si incarneranno per rinforzare la massa critica già presente, allo scopo di guidare e consolidare il processo trasformativo innovativo.

Dunque tutto ciò che si sta realizzando e si realizzerà, non ha nulla a che fare con le ciclicità storiche del nostro passato.

E’ un fenomeno nuovo e rivoluzionario per la realtà terrena.

Il pianeta Terra sta viaggiando inesorabilmente verso la quinta dimensione.

Il Piano Superiore Divino detta le fila e le tracce, per ottemperare al Proprio Progetto, in astratto già realizzato.

E’ tempo di Essere. E’ tempo di Verità, quella Verità che illumina e dissolve il caos e la confusione delle innumerevoli verità soggettive, relative, relativizzanti e temporali.

La Verità è Una e pertanto atemporale.

Scopo della nuova era è ritrovare, riconoscere la Verità Assoluta, Luce e Guida di ogni ente.

Tutti sono chiamati a ciò. Nessuno può esimersi. Non è più tempo di indugiare.

Procrastinare non è più concesso, perchè i tempi sono stretti. I tempi sono pronti.

Il ritmo del cambiamento è in continua accelerazione.

Il cambiamento è irrevocabile.

Cambiamento come rinnovamento di sostanza e di forma secondo gli abiti della Verità, secondo la conformazione dell’Essere.

E’ tempo dunque di Vittoria, di riscatto per l’uomo dal suo retaggio di esilio e di obnubilazione della Verità.

Argomento richiesto da una lettrice: CHI E’ GESU’ CRISTO?

 

CHI E’ GESU’ CRISTO ?

Così ci è stato detto…

Tu sai Chi Io Sia. Tu sai Cosa Io rappresento.

La Mia Entità rispecchia le Note del Verbo, in qualità delle Vibrazioni Superiori della Creazione a livello Archetipale.

Io rappresento la Seconda Persona dell’Essere di Colui che E’, all’unisono con la Sua Trinità.

La Trinità di Dio si esprime secondo le Qualità Superiori di Padre-Madre, Figlio, Spirito Santo.

Padre-Madre in virtù di Fonte Creatrice Assoluta.

Figlio in virtù di Ente Manifestato.

Spirito Santo in virtù della Forza e della Luce dell’Amore, Energia Primaria e catalizzatrice della Manifestazione di Dio.

Trinità quindi anche come: Potere, Saggezza ( Onniscienza), Amore.

La Mia Presenza dunque appartiene alla seconda Persona di Dio ( Figlio).

La Figura di Gesù rappresenta l’Incarnazione della Mia Coscienza nel mondo terreno.

Attraverso la Mia Incarnazione, ho segnato la strada per l’umanità per la sua riconciliazione con la Verità, attraverso il messaggio universale dell’Amore.

Il Mio Percorso segna le tappe consequenziali del risveglio dell’uomo, attraverso la Forza catalizzatrice e trasformatrice dell’Amore.

Il profondo senso e significato della sperimentazione da parte dell’uomo sulla Terra, è quello di riscoprire, di ritrovare il vero significato dell’Amore, attraverso l’esperienza del non-Amore.

Attraverso l’esperienza del non-Amore, l’uomo riscopre la legittimità dell’Amore.

Il Mio Messaggio è dunque quello dell’Amore, che non conosce discriminazioni e separazione.

Attraverso l’apertura e l’accoglienza delle Note dell’Amore, l’uomo si libera dalla prigione dell’illusione, ritrovando la Verità.

Le tappe essenziali del Mio Percorso sono delineate secondo un iter metaforico consequenziale.

Con il Battesimo ho indicato la strada verso la volontà di apertura, di iniziazione verso la connessione con la Verità.

Con la predicazione ho voluto indicare la via e la necessità della Conoscenza.

Attraverso il Mio Esempio la via concreta dell’Amore.

La Conoscenza e l’Amore riscattano l’uomo dallo stato comatoso, per assurgerlo alla sua trasmutazione ( resurrezione).

La Resurrezione è lo stadio dell’uomo rinnovato e rigenerato, assurto al suo Archetipo, alla Pienezza e Perfezione del suo Essere.

La Resurrezione indica il riscatto dell’uomo dalla morte, dalla sofferenza, dall’oblio.

La Resurrezione è l’atto finale del percorso dell’uomo che, attraverso la sua piena realizzazione, ritrova il suo Vero Potere, la sua Vera Natura.

Io ho segnato la via.

Il Battesimo è il risveglio dell’anima.

La via pratica è quella dell’Amore.

L’Amore non è un’ astrazione della mente o una Entità al di fuori di se stessi.

L’Amore è insito nel Nucleo di ciascuno. Occorre aprire la connessione con il proprio Nucleo. Come ?

Ricordandosi del proprio Vero Nome.

Come ci si apre a questo ricordo ?

Naturalmente, senza forzature….. nel momento che ci si lascerà toccare dall’Alito dell’Amore.

Dio è Immanente.

Occorre dunque mettersi nelle condizioni per sentire la Sua Chiamata.

Le giuste condizioni sono quelle di silenziare la voce della propria mente, assumere un atteggiamento di neutralità dalle cose e fare silenzio e vuoto dentro di sé.

Non esiste dunque una tecnica, esiste soltanto una disposizione, una sensibilizzazione ad aprirsi alla Verità.

Ognuno può trovare i propri strumenti, ma tutti questi devono portare necessariamente alla riacquisizione della Comprensione e del Potere dell’Amore.

Io sono la Via.

La Mia Venuta sulla Terra ha avuto lo scopo di segnare le tappe del percorso della Verità.